Uomini e modulo, Allegri in Champions cambia la Juve: tutte le novità!

La sconfitta contro la Lazio ha visto finire anche lui sul banco degli imputati. Massimiliano Allegri è stato criticato per il turnover massiccio attuato contro i biancocelesti oltre che per alcune scelte fatte a gara in corso (specialmente il cambio Lichtsteiner-Sturaro con i bianconeri sotto per 2-1). Contro lo Sporting Lisbona, però, il tecnico bianconero tornerà alla tradizione, solito 4-2-3-1 con in campo i 'suoi' calciatori, quei fedelissimi che proprio la passata stagione hanno permesso ai bianconeri di raddrizzare la stagione dopo il ko di Firenze. Lo scorso gennaio Allegri mise definitivamente in soffitta il 3-5-2 per passare stabilmente al 4-2-3-1, il modulo che al momento dà più certezze ad Allegri ed al resto della ciurma bianconera. Mercoledì sera la Juve ripartirà da questo modulo e Allegri ripartirà dai suoi uomini.



TORNA DYBALA - Tornerà dal primo minuto Paulo Dybala, grande escluso del match contro la Lazio e grande protagonista (in negativo) con il rigore sbagliato all'ultimo secondo. La Joya è in cerca di riscatto dopo due settimane da inclubo. Nel mezzo ai due rigori sbagliati contro Atalanta  e Lazio ci sono state le due panchine consecutive con la nazionale argentina. Dybala è tornato a Torino carico nelle gambe ma scarico nella testa. Allegri lo ha visto 'moribondo' dopo il suo rientro dal Sud America e per questo ha deciso di farlo riposare contro la Lazio salvo poi essere costretto a buttarlo nella mischia per recuperare una partita diventata improvvisamente in salita.



PJANIC RECUPERA - Altro rientro importante sarà quello di Miralem Pjanic che a causa di un infortunio ha saltato le ultime tre partite contro Olympiacos, Atalanta e Lazio. Senza di lui la Juve ha meno idee. Il bosniaco sembra aver fatto quel passo in avanti dal punto di vista della personalità che gli permette di prendere per mano una squadra come la Juventus. Allegri lo punzecchia spesso ma, ultimamente, ne riconosce anche i tanti meriti sebbene il tecnico livornese non creda che la maturazione dell'ex Roma sia ancora giunta a compimento. Contro lo Sporting tornerà in mezzo al campo, presumibilmente accanto a Matuidi. Una coppia di centrocampisti che dopo il derby Costacurta ha addirittura definito la 'migliore al mondo'.



GLI ALTRI - Dybala non sarà il solo a tornare sul rettangolo verde dal primo minuto. Sull'out mancino in difesa ci sarà nuovamente Alex Sandro mentre dall'altra parte agirà presumibilmente Sturaro (De Sciglio e Howedes sono out per infortunio e Lichtsteiner è fuori dalla lista Champions). In difesa accanto a Chiellini uno tra Benatia e Rugani con il marocchino favorito. A centrocampo il già citato ritorno di Pjanic con Cuadrado, Mandzukic e Dybala che agiranno sulla trequarti dietro a Higuain. Cuadrado è l'unico esterno di ruolo che sta rispettando le aspettative di tecnico e ambiente mentre il Pipita è chiamato a riemergere da uno dei punti più bassi della sua carriera di goleador. Allegri ha bisogno dei suoi gol e per farlo rendere al meglio tornerà passato, con modulo e uomini di fiducia. E' finito il tempo degli esperimenti, in Champions tornerà la 'vecchia' Juve.
Powered by Blogger.